Mo vain Natal...


Ogni qualvolta decido di attuare un progetto o mettere in piedi una iniziativa, mi emoziono e con fatica riesco a trattenere le lacrime. Retorica a parte, il motivo è presto detto: perché lo faccio col cuore, consapevole dei pro e dei contro, a prescindere dalle responsabilità. Nel 'modus operandi' che mi sono imposto scelgo accuratamente e gelosamente le persone con cui condividere gli spazi, lasciandomi trasportare dall'istinto… a tratti folle. Ascolto e osservo tutti, ma proprio tutti, perché in ogni essere umano c'è qualcosa di bello e interessante, utile per la crescita sociale e culturale di questo meraviglioso scorcio dell'italico Sperone chiamato Peschici.

E così rieccomi qui, per la terza volta, a presentare una nuova e appassionante brochure di ben ventiquattro pagine, tutte da scoprire, tanto voluta - e richiesta con forza e insistenza, - informata a un semplice e unico obiettivo: orientare, in maniera efficace e originale, locali e ospiti durante le Sante Feste. Al suo interno ho 'incastrato', come tessere di un affascinante puzzle, le immagini di una semplice famiglia (canonico emblema del più bel periodo dell'anno), di una “dolce attesa” e poi i commoventi ricordi di docenti amanti del territorio noti a tutti, l'immancabile programma religioso, l'altrettanto ortodosso e scontato cartellone degli eventi, nonché il messaggio di una giovane scrittrice peschiciana, la ricetta segreta, perfettamente natalizia, di una donna d'altri tempi che ci ha lasciato da poco, i classici immancabili consigli per gli acquisti e varie réclame. Il tutto avvolto in una copertina da fare invidia perfino ai più prestigiosi giornali internazionali (modestia a parte!).

Chi, eventualmente, se ne sentisse escluso sappia che non sussistono motivazioni specifiche, ma solo ed esclusivamente questioni di spazio e tempi.

Buona lettura, quindi, e tanti Auguri a tutti.

Francesco D'Arenzo

trovi il PDF qui.


93 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti