Presidenza Parco: terna di nomi dai sindaci




PRESIDENZA PARCO DEL GARGANO

TERNA DI NOMI DAI SINDACI

TAVAGLIONE: «GRANDE SENSO DI RESPONSABILITÀ»

«Al termine di una discussione ampia, a tratti vivace, ma costruttiva, i sindaci della Comunità del Parco del Gargano, hanno trovato unanime accordo nella indicazione dei nomi da sottoporre all'attenzione del ministro Galletti e del presidente Emiliano. Si tratta di una terna composta da Giovanni Maggiano, Stefano Pecorella e Raffaele Vigilante.»

Franco Tavaglione, presidente della Comunità del Parco, sottolinea ancora un dato significativo.

«Forse è la prima volta che il Gargano riesce a fare sintesi e ad esprimere con grande senso di responsabilità una posizione condivisa sul metodo da adottare per designare il nuovo presidente del Parco del Gargano. In questo senso ringrazio i colleghi sindaci e tutte le associazioni e i cittadini che hanno contribuito ad arricchire una discussione a volte serrata ma sempre civile e proiettata a garantire un cambio di passo nella gestione del territorio garganico, con decisioni non più calate dall'alto ma partecipate e condivise.»




12 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710