• Michele Lauriola

La domanda per l'indennità Covid-19 per lavoratori domestici è online

È attivo il servizio per la presentazione delle domande per l'indennità Covid-19 per lavoratori domestici. La misura straordinaria di sostegno è stata introdotta dall’articolo 85 del decreto legge n. 34 del 19 maggio 2020 per supportare i lavoratori domestici in condizioni di difficoltà economica causata dall’emergenza epidemiologica da COVID-19.


Il sostegno per colf e badanti è riservato ai lavoratori domestici per i mesi di aprile e maggio, pari a 500 euro mensili per un totale di 1000 euro.


I lavoratori devono risultare in possesso di contratto di lavoro alla data del 23 febbraio 2020, per più di 10 ore settimanali, non devono percepire altre indennità previste dal decreto Cura Italia, non essere conviventi con il proprio datore di lavoro, non devono essere titolari di pensione (eccetto per l’assegno ordinario di invalidità) oppure titolari di altri rapporti di lavoro dipendente a tempo indeterminato (eccetto che per un rapporto di lavoro intermittente). Per coloro che percepiscono il reddito di cittadinanza o la pensione di cittadinanza, il bonus sarà erogato fino a un importo massimo di 500 euro, come integrazione del sussidio.





73 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710