• Michele Lauriola

Sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno...

«Sarà tre volte Natale e festa tutto il giorno»...

Per sperare in un futuro migliore.

Per ripartire da zero.

Per non aspettare miracoli, ma un Avvento che ci indichi la via e ci faccia «credere».

Tre buoni motivi per festeggiare un Natale «diverso» ma autentico.

Ultimi.

Siamo ormai ultimi in tutte le classifiche.

Siamo la Capitanata, ma siamo anche il Gargano. Gente tosta, segnata da antiche avversità, abituata a soffrire, ma che vanta un luogo paradisiaco dove poter vivere.

Non si può scendere più in basso.

Dunque occorre riflettere, discutere e confrontarsi per iniziare la risalita.

Un esercizio complesso e complicato che deve diventare una sfida.

Deve coinvolgere tutti, uomini e donne in carriera, giovani in cerca di lavoro e imprenditori, che dovranno rivedere i loro orizzonti prospettici come se stessero pensando ai propri figli e nipoti.

Ognuno deve proporre soluzioni, idee, progetti. Un sorta di agenda per i prossimi anni. Non dobbiamo sostituirci alla politica, ma dobbiamo aiutare chi decide per noi.

Fuoriporta, proverà a dare un contributo, con la sua squadra di professionisti e di collaboratori, iniziando a discutere sul web con il programma Fuori...traccia, prossimamente in rete.

Vico può e deve continuare ad essere il baricentro del commercio, dell’artigianato, dei servizi, del turismo e dell’olivicoltura. Ripartire da tutto ciò che ha segnato in negativo il passato, con gli occhi di un fanciullo che sogna, tra favole e giochi di Natale.

Vico è un paese solidale, accogliente, ricco di storia e di tradizioni secolari. L’appello è rivolto a tutte le forze produttive, alle associazioni, ai partiti politici e ai cittadini di buona volontà.

Dobbiamo scongiurare l’emigrazione dei nostri giovani, che con le loro intelligenze arricchiscono città lontane, capaci di garantire un lavoro duraturo.

Ripartire dovrà essere la sola parola d’ordine.

Ripartire soprattutto dalla meritocrazia, per evitare assolutamente gli errori del passato. Affidare ruoli di importanza vitale a gente preparata, giovani laureati che dovranno dimostrare «sul campo» le loro competenze e offrirci l’eccellenza dei servizi e un vero modello organizzativo.

A patto che si dia loro un’opportunità.

Buon Natale. Di cuore. A tutti.


Per scaricare il giornale clicca qui


definitivo novembre dicembre 2020
.pdf
Download PDF • 22.63MB

Per scaricare lo speciale clicca qui


SPECIALE NATALE 2020 FUORIPORTA definiti
.
Download • 8.54MB



247 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti