Turismo d'avventura e sportivo: il Parco c'è!

GREEN WATERS ADVENTURE: L'ENTE PARCO NAZIONALE DEL GARGANO CAPOFILA DI UN PROGETTO INTERREG IPA ITALIA-ALBANIA-MONTENEGRO PER LO SVILUPPO DEL TURISMO D'AVVENTURA E SPORTIVO

Incoraggiare modelli condivisi di gestione del turismo d'avventura a livello macroregionale al fine di promuovere una tipologia di fruizione coniugabile con esigenze di sviluppo sostenibile in aree poco antropizzate e che possa valorizzare le identità geografiche e naturali e creare nuove rotte nelle destinazioni delle zone partner: è questo l'obiettivo di Green Waters Adventure, un progetto transfrontaliero cofinanziato dall'Unione Europea nell'ambito del programma Interreg IPA CBC Italia Albania Montenegro 2014-2020.

La proposta progettuale presentata dall'Ente parco nazionale del Gargano attraverso la partecipazione al bando "Target Call for Projects Proposal" è stata accolta e l'Autorità di Gestione, rappresentata dalla Regione Puglia, ha accordato all'Ente, capofila del progetto, un finanziamento di 379.691 euro.

L'obiettivo del bando è la valorizzazione delle aree caratterizzate dalla presenza di laghi, fiumi, lagune e coste attraverso lo sviluppo di settori strategici come il turismo sportivo e d'avventura, rafforzando la cooperazione e il networking tra Italia, Albania e Montenegro al fine di riunire i servizi offerti sotto un unico marchio transfrontaliero in grado di identificare le peculiarità del territorio e potenziarne l'attrattività.

Il progetto fa riferimento al Pilastro 4 di EUSAIR Turismo Sostenibile (coordinato da Croazia e Albania) che mira a incoraggiare uno sviluppo turistico responsabile, rimuovere gli ostacoli burocratici, creare occasioni di business e rafforzare la competitività delle PMI nel settore del turismo in linea con le strategie di Lisbona-Göteborg.

"L'Ente parco ha inteso cogliere l'opportunità offerta dall'Interreg nella convinzione che la cooperazione con gli altri paesi transfrontalieri, attraverso la creazione di utili partnerships, rende possibile non solo la condivisione di buone pratiche ma aiuta gli enti partecipanti a dare un maggior impulso alla definizione di ulteriori attività per rendere fruibili le aree interne favorendo dinamiche di destagionalizzazione dei flussi turistici grazie all'attivazione di circuiti specializzati, con potenziali effetti positivi nelle economie locali", ha commentato il presidente Pasquale Pazienza.

Del progetto Green Water Adventure fanno parte, oltre all'Ente parco nazionale del Gargano, in qualità di capofila, il Ministero della cultura (Albania), il Politecnico di Bari, la Tourism Organisation di Ulcinj (Montenegro), il Comune di San Castel Vincenzo (IS).





29 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti