top of page

Vico del Gargano Borgo Artistico tra videomapping e realtà aumentata

Vico del Gargano Borgo Artistico tra videomapping e realtà aumentata

Il Ministero dell’Interno finanzia il progetto che rivoluzionerà l’esperienza dei visitatori nel paese dell’amore

VICO DEL GARGANO (Fg) – “Vico del Gargano Borgo Artistico”: è questo il titolo del progetto presentato dall’Amministrazione comunale e finanziato dal Ministero dell’Interno nell’ambito di un avviso pubblico del 2021, bando a sostegno delle piccole e medie città d’arte. Grazie al finanziamento statale ottenuto, il “paese dell’amore” avrà a disposizione circa 200mila euro per potenziare azioni, eventi e servizi tesi a valorizzare turisticamente Vico del Gargano.

“Il progetto”, spiega il sindaco Raffaele Sciscio, “è modulato in 6 azioni: la riorganizzazione

dell’Info Point, il videomapping, l’utilizzo della realtà aumentata e della realtà virtuale, un deciso potenziamento della comunicazione promozionale e informativa, lo svolgimento di due importantissimi eventi e, infine, la piena valorizzazione del Museo Civico posto all’interno del Trappeto Maratea”.

“Le sei azioni previste nell’ambito di ‘Vico del Gargano Borgo Artistico’”, aggiunge Porzia Pinto, assessore al Turismo e ai Borghi più belli d’Italia, “metteranno in evidenza tutto il patrimonio storico, paesaggistico e architettonico del paese, con un’attenzione particolare ad alcuni siti e attrattori specifici: la Necropoli di Monte Pucci che domina la baia di Calenella, il Trappeto Maratea, la Chiesa Madre di Santa Maria Assunta, il Palazzo della Bella e la Torre dei Preposti nella frazione balneare di San Menaio”.

Da nord a sud, da est a ovest, tutti i più importanti attrattori culturali di Vico del Gargano, veri e propri simboli identitari del borgo, saranno al centro di una serie di iniziative che li renderanno protagonisti assoluti di un nuovo modo di fare cultura e turismo esperienziale.

Per questo motivo sarà utilizzata anche la tecnologia del Qr code e, assieme ad essa, il

videomapping, la realtà aumentata e la realtà virtuale che faranno compiere un vero e proprio viaggio nel tempo ai visitatori.

Gli eventi valorizzeranno la Festa Patronale in onore di San Valentino, ricorrenza che celebra l’antichissimo e indissolubile legame tra Vico del Gargano e il santo protettore degli innamorati, e un appuntamento specifico dedicato a uno dei più grandi artisti e fumettisti italiani di tutti i tempi, l’indimenticato Andrea Pazienza. Arte e tradizione, genio innovativo e radici. Il finanziamento è stato ottenuto nel 2022 dall’amministrazione comunale guidata, allora, dall’attuale vicesindaco Michele Sementino: “È un progetto importante”, dichiara Sementino, “e rappresenta anche la nostra continuità d’azione e di programmazione”.

“Vico del Gargano è un unicum di questo spettacolare territorio”, afferma il sindaco Raffaele

Sciscio. “É città d’arte tra mare e montagna, con le spiagge di San Menaio e Calenella e l’immenso polmone verde della Foresta Umbra. Il progetto di Vico del Gargano Borgo Artistico è un salto di qualità per potenziare la nostra offerta culturale, integrarla con quella dell’intero territorio, facendo in modo che turisti, viaggiatori e cittadini possano vivere il paese in modo differente, speciale, coinvolgente e spettacolare”.



57 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page