Progetto Sant'Anna

Un braccio alzato come a chiedere soccorso.

Il campanile della chiesa di Sant'Anna spicca tra gli uliveti di Carpino, lo si vede bene attraverso il finestrino dell'auto.

C'è ancora chi racconta di magiche feste di fronte alla chiesa; il 26 luglio è in onore di Sant'Anna, protettrice delle partorienti, la madre della Madonna, la madre di tutte le donne.

E' bastato un atto vile, il furto della tela con la Santa, per avviare l'edificio verso l'oblio più profondo.

Incendi, crolli, altri furti e vegetazione hanno fatto, e stanno facendo ancora, il resto.

Una comunità ancora così legata alla sua campagna non può dimenticare. La chiesa necessita di un intervento per non essere dimenticata.

Ecco perchè nasce "Progetto Sant'Anna", un progetto immateriale per il recupero della memoria, quella memoria collettiva necessaria per maturare un genuino senso di identità e appartenenza.

Come con tutto si comincia dalle cose semplici, una passeggiata verso la chiesa per conoscerla, leggere cosa dicono le sue pietre, i suoi intonaci.

Il 28 dicembre cammineremo in tanti, a piedi, dal paese fino alla Chiesa di Sant'Anna, ripercorrerendo i passi antichi di tanti nostri compaesani, ritrovando una memoria perduta e aiutando un territorio ferito. Incontro in Piazza del Popolo alle ore 9.00, picnic presso la chiesa.

Per informazioni rivolgersi a Domenico Antonacci su https://www.facebook.com/events/728781067273935/



10 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti