• Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione.

Proprietario ed editore: Tipografia Lauriola di Lauriola Michele Natale - Corso Umberto, 83 - 71018 Vico del Gargano (Fg) - P. Iva: 02138510710 - contatti: Tel. 0884.991075 - direttore@fuoriporta.info

Comune di Vico del Gargano e ASL FG corresponsabili per randagismo


RICEVIAMO E PUBBLICHIAMO

E’ del Giudice di Pace di Lucera l’interessante sentenza n. 3/17 resa nel corrente mese di aprile in favore di un concittadino vichese, rappresentato e difeso dall’Avv. Antonella Laganella.

Il malcapitato, morso da un cane randagio tre anni fa in pieno centro abitato,oltre al danno alla salute, vedeva sfumare anche una chance lavorativa come manovale a causa dell’infortunio.

Il Giudice di Pace, accogliendo tutte le istanze risarcitorie dell’avvocato, ha inteso stigmatizzare le condotte omissive sia del Comune di Vico che della ASL FG, difronte al problema del <<randagismo che appare allarmante e rilevante sia a causa dell’elevata incidenza numerica sul territorio, sia per le pericolose conseguenze in tema di incolumità pubblica>>.

Il Giudice ha altresì testualmente dichiarato di <<non potersi esimere dal rilevare l’atteggiamento assunto da entrambi gli Enti (Asl e Comune di Vico) di un palleggiamento delle rispettive responsabilità e di quanto esso non appaia affatto ispirato al principio della salvaguardia e della salute e dell’incolumità pubblica>>.

Il Giudice, ha condannato quindi in solido entrambi gli Enti, in virtù del sistema delineatosi nella Regione Puglia che vede, accanto alla responsabilità delle ASL per la realizzazione dei servizi di anagrafe canina, di sterilizzazione e di recupero dei cani randagi, quella dei Comuni che devono impegnarsi quanto meno nella costruzione o nel risanamento dei canili sanitari esistenti, come esplicitato nella L.12/95.

E’ stata quindi riconosciuta una responsabilità in capo al Comune di Vico del Gargano ed il venir meno dei propri obblighi in materia di randagismo atteso che dal mancato e/o insufficiente assolvimento dei predetti doveri è derivato un danno alla salute di un proprio concittadino.

Ancora molte infatti, risultano le segnalazioni scritte e verbali dei cittadini vichesi che lamentano situazioni di pericolo derivante dai cani vaganti specie in determinate zone del centro abitato come la “167”.


94 visualizzazioni