Bandiera della Lega bruciata e poi portata via, succede a Vico

Aggiornato il: mar 5

Bandiera bruciata e portata via: rafforzata vigilanza su sede della Lega e Consigliere Cusmai.


Si è svolto oggi, giovedì 4 marzo 2021, un tavolo di lavoro in videoconferenza promosso da S.E. il Prefetto di Foggia, Raffaele Grassi, il Comandante Provinciale dei Carabinieri, il Questore di Foggia e il Comandante provinciale della GdF al quale hanno partecipato il Segretario cittadino della Lega Carlo Monaco e il Consigliere Comunale e Segretario Provinciale del partito, Daniele Cusmai.

L’incontro è stato promosso dopo la denuncia dei fatti incresciosi accaduti nel mese di febbraio u.s. a Vico del Gargano.

Infatti il 21 febbraio la bandiera della Lega esposta fuori della sede in Corso Umberto, è stata parzialmente bruciata, mentre il 23 febbraio è stata staccata con forza e portata via, con conseguente rottura dell’asta.

Il Segretario cittadino Monaco ha ribadito che atti di vandalismo sono stati già registrati nel passato. Manifesti affissi sono stati oggetto di vandalismo più volte, ma mai si erano subite azioni di tale gravità. A seguito dell’accaduto, il tavolo oggi riunito ha deciso di rafforzare la vigilanza, già in atto, sulla sede del partito in Corso Umberto, 60 e sulla persona fisica del Segretario Provinciale e Consigliere Comunale Daniele Cusmai.




428 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti