Cacciatori schiaffeggiati da Regione

Puglia, CASANOVA: “Cacciatori schiaffeggiati da Regione, esautorato Comitato Tecnico Venatorio”

“E’ inaccettabile quanto sta accadendo ai danni dei cacciatori pugliesi. Sono al fianco delle associazioni venatorie che ieri, 20 luglio , hanno abbandonato la riunione del Comitato Tecnico Regionale per protestare contro la volontà della Regione Puglia di redigere un calendario 2020/2021 assolutamente penalizzate per la categoria, che non tiene in alcuna considerazione le modifiche suggerite – e accolte anche in sede giudiziale – per migliorarlo. Beffa delle beffe, il dirigente di settore avrebbe affermato che è volontà della Regione riproporre esattamente lo stesso calendario dello scorso anno, che accoglie in toto il parere dell’Ispra, valutando eventualmente le modifiche richieste solo in un secondo momento e a condizione che ci sia la volontà politica di redigere un nuovo calendario venatorio.

E’ evidente che siamo in presenza di una esautorazione delle prerogative del Comitato Tecnico Regionale incredibile e inammissibile. Chiedo, pertanto, ufficialmente al presidente Emiliano di intervenire con urgenza sul punto, evitando uno schiaffo violento e totalmente gratuito ai danni di un’intera categoria che non merita un trattamento politico sprezzante di siffatta entità. Ci predisponiamo a tutti i ricorsi in sede legale per tutelare i diritti e le prerogative di centinaia di cacciatori pugliesi”.

E’ quanto dichiara l’europarlamentare eletto al Sud Massimo Casanova, membro dell’Intergruppo Caccia in UE.




35 visualizzazioni0 commenti