Cassa integrazione in deroga: al via i pagamenti?

“La Regione Puglia ha terminato l’esame di tutte le pratiche della cassa integrazione in deroga. Siamo la seconda Regione italiana a concludere questo immane lavoro. Ringrazio tutti i dipendenti della Regione Puglia che, lavorando giorno e notte e di domenica hanno consentito ai loro colleghi di avere un quadro più chiaro e veloce per ottenere i pagamenti dall’Inps ovvero le anticipazioni concordate dalla Regione Puglia con le Banche e con Poste italiane. Adesso solleciterò il presidente dell’Inps Pasquale Tridico perché esegua i pagamenti immediatamente, eventualmente sulla base dell’esame delle pratiche operato dalle Regioni che ha natura identica a quello dell’Inps e che non ha senso ripetere. Invito nel frattempo i lavoratori danneggiati dai ritardi Inps a far ricorso allo strumento dell’anticipazione da parte delle Banche o di Poste Italiane.”

È quanto ha dichiarato il presidente  della Regione Puglia Michele Emiliano al termine dell’incontro odierno con le Banche operanti in Puglia. Emiliano assieme all’assessore al Lavoro Sebastiano Leo, alle organizzazioni sindacali e ad Anci Puglia, ha incontrato una rappresentanza degli istituti bancari presenti in Puglia per rilanciare il Protocollo di Intesa per l’anticipo della Cassa Integrazione in Deroga che spetta ai lavoratori. “Dall’incontro – dichiara l’assessore Leo - è emerso come siano ancora troppo pochi i pugliesi a cui è stata riconosciuta la Cassa in Deroga, che si sono recati presso le banche a chiederne l’anticipo in attesa che INPS elabori il pagamento. Il Protocollo firmato a fine aprile con gli Istituti di Credito, proprio nella previsione di ritardi nel pagamento della Cassa, si pone l’obiettivo di attivare finanziamenti individuali da parte degli istituti bancari a spese zero per lavoratori dipendenti di aziende che hanno fatto ricorso agli ammortizzatori sociali Cigo, Cigs, Cigd e dei fondi bilaterali. Il finanziamento si configura come un anticipo sugli ammortizzatori sociali spettanti al lavoratore, in attesa di percepire da parte dell'Inps le indennità di sostegno al reddito. A maggior ragione adesso che la Regione Puglia ha terminato la valutazione di oltre 33mila istanze è opportuno usufruire di questa possibilità che, vogliamo ricordare, avviene tutta telematicamente. Per chiedere l’anticipo della CIGD, infatti, è sufficiente effettuare la richiesta online o per telefono presso uno dei 26 istituti di credito aderenti al protocollo oppure presso Poste Italiane. L’istanza di CIGD è semplicissima da presentare: oltre ai propri dati personali basterà inviare il modulo B4. La Regione Puglia ha chiesto di aumentare il numero di anticipi e di semplificare la procedura di erogazione. Gli Istituti bancari presenti hanno garantito di semplificare le procedure per aiutare i cittadini pugliesi nell’erogazione degli anticipi”.



35 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710