Foresta in musica per i tre anni delle faggete UNESCO



Monumentalità, elevata biodiversità e sorprendente capacità di adattamento ai cambiamenti climatici. Sono queste le caratteristiche che rendono le Faggete Vetuste della Foresta Umbra uniche in Europa e nel mondo, a tal punto da aver convinto l’UNESCO a battezzarle Patrimonio Naturale dell’Umanità, riconoscimento assegnato il 7 luglio del 2017. In occasione del terzo compleanno, saranno proprio i giganti del Gargano, con i loro 300 anni di età e gli oltre 40 metri d’altezza, a fare da scenario naturale al concerto del quartetto di sassofoni del Conservatorio Umberto Giordano di Foggia diretto da Francesco Montaruli, in programma martedì 7 luglio a partire dalle 18.00.

L’evento è organizzato dall’Ente Parco Nazionale del Gargano e dal Comune di Monte Sant’Angelo, nell’ambito del progetto ‘Buon Compleanno @ #LACITTÀDEIDUESITIUNESCO. Per ragioni di sicurezza legate all’emergenza sanitaria, il concerto non sarà accessibile al pubblico ma sarà trasmesso in diretta streaming dall’Elda Hotel e si potrà seguire, a partire dalle 18.00, sulle seguenti pagine Facebook: Ente Parco Nazionale del Gargano, Comune di Monte Sant’Angelo, Puglia 365 e Puglia Events.

Le celebrazioni per il terzo compleanno del riconoscimento UNESCO delle faggete partiranno il 5 luglio con un cammino attraverso un percorso religioso-naturalistico lungo 30 km che partirà dalla Basilica di Monte Sant’Angelo per arrivare in Foresta Umbra. La lunga passeggiata, organizzata in collaborazione con l’Associazione Monte Sant’Angelo Francigena, sarà a cura di una guida AIGAE (Associazione Italiana Guide Ambientali Escursionistiche) e prevede il rientro in navetta (per tutte le info: 347 1700419).

“Auguri di buon compleanno al nostro immenso patrimonio ambientale - dichiara il Presidente del Parco Nazionale del Gargano Pasquale Pazienza - con la speranza che all’importante riconoscimento ottenuto nel 2017, possa aggiungersene presto un altro. Il prossimo autunno attendiamo in Foresta gli ispettori dell’IUCN (Unione Internazionale per la Conservazione della Natura), la cui visita sarà determinante per il responso finale relativo alla richiesta di ampliamento dell’area UNESCO che potrebbe connettere alle già insignite riserve di ‘Falascone’ e ‘Umbra’ anche le foreste vetuste della Regione Puglia e quelle della riserva statale ‘Sfilzi’ dei Carabinieri - Reparto Biodiversità di Foresta Umbra”.

“Le faggete vetuste - aggiunge il Sindaco di Monte Sant’Angelo Pierpaolo d’Arienzo - sono un vero e proprio monumento naturalistico ed insieme alle tracce longobarde del Santuario di San Michele Arcangelo ci consegnano il più grande riconoscimento internazionale, quello dell’UNESCO. Un patrimonio di rara bellezza, volano turistico-culturale per l’intero Gargano e per la Puglia”.


Alla serata-concerto del 7 luglio, condotta dal caporedattore della TgR Puglia Giancarlo Fiume, parteciperanno:

Pasquale PAZIENZA, Presidente Ente Parco Nazionale del Gargano

Pierpaolo d’ARIENZO, Sindaco di Monte Sant’Angelo

Rocco di BRINA, Sindaco di Carpino e Presidente della Comunità del Parco

Rosa PALOMBA, Assessore cultura, turismo, istruzione Città di Monte Sant’Angelo

Generale Antonio MOSTACCHI, Comandante Carabinieri Forestali regione Puglia

Maggiore Mario PALMIERI, Comandante del reparto Carabinieri del Parco Nazionale del Gargano

Colonnello Claudio ANGELORO, Comandante reparto biodiversità di Foresta Umbra

Durante la diretta streaming saranno letti i messaggi del Ministro dell’Ambiente Sergio COSTA e del Ministro per i Beni e le Attività culturali e per il turismo Dario FRANCESCHINI, e trasmessi i seguenti video-messaggi:

Padre Franco MOSCONE, Arcivescovo Manfredonia-Vieste-San Giovanni Rotondo

Michele EMILIANO, Presidente Regione Puglia

Enrico VICENTI, Segretario Generale Commissione nazionale italiana UNESCO

Giampiero SAMMURI, Presidente Federparchi

Giorgio PALMUCCI, Presidente ENIT (Agenzia nazionale per il Turismo)

Alfredo di FILIPPO, Università della Tuscia di Viterbo, responsabile processo candidatura UNESCO Faggete


QUARTETTO DI SAXOFONI DEL CONSERVATORIO UMBERTO GIORDANO DI FOGGIA

PROGRAMMA MUSICALE

S. Sciarrino “Canzoniere da Scarlatti”

Sonata L.222

P. Glass “ Quartet “ I movimento

P. Grainger “Irish Tune from county Derry”

S.Sciarrino “Canzoniere da Scarlatti”

Sonata L238

F.Schubert “Die Forelle” Op. 32

P.Glass. “Quartet” IV movimento

P. Grainger “ Molly on the Shore”

CURRICULUM

SANTE LEONE

Nato a San Giovanni Rotondo il 29 luglio del 1996, inizia lo studio del sassofono all’età di 8 anni. Si è laureato con 110 e lode al Triennio Accademico di sassofono presso il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia sotto la guida di Leonardo Sbaffi. Durante gli anni di studio ha partecipato alle masterclass di ensemble di sassofono tenute in Conservatorio da Angelo Bolciaghi, a varie edizioni del Festival Musicale Savinese, alla prima edizione dei corsi di perfezionamento di Crecchio (Chieti) e alla seconda rassegna di musica contemporanea Rumore Bianco.Negli ultimi anni si è perfezionato nello studio del repertorio cameristico con lo Hyle Saxophone Quaret specializzandosi nella formazione del quartetto (Philip Glass “Quartet”, Alfred Desenclos “Quatour”, Aleksandr Glazunov “Quatour”) che lo portano ad esibirsi in importanti realtà musicali sul territorio nazionale. Attualmente frequenta il primo anno del Biennio di II livello di sassofono presso il Conservatorio Umberto Giordano di Foggia.

ANTONIO BRUNO

Nato a Foggia nel 1998, attualmente frequenta il I anno del Biennio Accademico in “Sassofono” al Conservatorio “U.Giordano” di Foggia, sotto la guida del M° Leonardo Sbaffi. Ha ricevuto primi premi assoluti e premiazioni varie in concorsi nazionali ed internazionali: Nelio Biondi (MC), Luigi Rossi, Eratai, Le Sarriadi, S. Severo, Greci, Garganum, Luigi IX, Marco Fiorindo, F. Rossomandi, Mirabello Sannitico, Premio Crescendo (FI) ecc.. Si è esibito in concerto presso “Istituto Pontificio di Musica Sacra” Roma (con annessa replica radiofonica su Radio Vaticana), ”Premio Bindi” Gargonza (AR), “Rumore Bianco” Foggia, e nelle diverse edizioni di “Corti di Capitanata”, anche in qualità di “solista” con l’orchestra sinfonica del conservatorio. Si è esibito inoltre al teatro Olimpico di Vicenza con la sua orchestra “OTO”, sotto la direzione del M. Alexander Lonquich. E’ membro del Novosaxensemble, con il quale ha svolto una tournée a Seoul nell’ambito del “Korea International Wind Band Festival”, in collaborazione con i solisti del Teatro alla Scala di Milano. Si perfeziona con Vincent David, docente di sassofono al CRR di Versailles

RICCARDO CAVALIERE

Riccardo Cavaliere nasce a Foggia il 1997 e comincia gli studi musicali all’età di 12 anni.

Si è formato seguendo masterclass con importanti interpreti dellSassofono quali J.M. Londeix, J.Y. Fourmeau, V. Morosco, T. Roberts, M.A. Lorente, K. Horch, A. Sommerville e F. Rossé e X. Giner per la Musica da Camera.

Tramite il programma di studio Erasmus ha avuto la possibilità per un anno di frequentare la classe del M. M. Garcia presso il CSMA (Saragozza, Spagna) e per un semestre sotto l’insegnamento del M. N. Sullivan presso il RBC (Birmingham, Inghilterra).

Nel 2011 si è esibito con l’ ‘Orchestra Papillon’ presso il Mozarteum (Salisburgo, Austria) sotto la direzione del M. S. Genuini. Nel 2018 ha preso parte ad una produzione della OTO sotto la direzione del M. A. Lonquitch, suonando presso il Teatro Olimpico (Vicenza, Italia).

Ha partecipato a due edizioni (2018, 2019) del Festival di Musica Contemporanea ‘Rumore Bianco’, eseguendo in prima assoluta repertorio inedito.

E’ membro dello Hyle Saxophone Quartet come Sax Contralto.

Attualmente è laureando in Sassofono (Biennio) nella classe del M. L. Sbaffi presso il Conservatorio ‘U. Giordano’ di Foggia.

ANTONIO RUSSO

Ha iniziato i suoi studi di sassofono nel 2010 al Conservatorio "U.Giordano" di Foggia sotto la guida del M° Daniele Berdini. Dal 2015 è cofondatore e membro del Furano Sax Quartet, con il quale affronta un lungo periodo di studio del repertorio moderno e contemporaneo ( H. Pousseur "Vue sur les Jardins Interdits", F.Donatoni "Rasch" P.Glass "Quartet"). Dal 2018 è fondatore e membro della Prima Rassegna di Musica Contemporanea "Rumore Bianco". È anche membro del Novosaxensemble con il quale realizza un'importante tournée a Seoul (Corea del Sud) eseguendo "Le Sacre du Printemps" di I. Stravinsky. Dal 2018 è fondatore e membro del Hyle Saxophone Quartet con il quale affronta lo studio del repertorio Classico del Quartetto (A. Glazunov "Quatour", A Desencloes "Quatour").Nel 2018 realizza tre diverse produzioni con la OTO (Orchestra del Teatro Olimpico di Vicenza) sotto la direzione del M°A. Lonquich e del M° E.Bronzi.


0 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710