• Michele Lauriola

Ministero Giustizia: si ipotizzano 3.100 assunzioni

Il Ministero della Giustizia, molto probabilmente, assumerà tramite concorso 3.100 nuove unità di personale amministrativo non dirigenziale.

Si parla di 400 posti da Direttore e 2.700 posti da Cancelliere Esperto: sembrerebbe che la selezione avverrà "per soli titoli su base distrettuale".


I probabili requisiti per concorrere:

  • dottorato in discipline giuridiche;

  • servizio triennale presso l'amministrazione giudiziaria con il ruolo di funzionario;

  • aver ricoperto il ruolo di magistrato onorario per almeno 4 anni;

  • essere abilitato alla professione di avvocato ed essere iscritto all'albo da almeno 5 anni.

Per quanto riguarda l'accesso alla qualifica di Cancelliere Esperto, invece, è probabile che venga richiesto il servizio presso l'amministrazione giudiziaria, l'abilitazione alla professione di avvocato oppure l'aver ricoperto la qualifica di magistrato onorario per almeno un anno.


70 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710