top of page

Comitato Pro Salute: Carlo Monaco chiede ai cittadini di agire

E' critico e reattivo il portavoce del "Comitato Pro Salute", il vulcanico Carlo Monaco.

Sulla "Conferenza dei sindaci del distretto sanitario 53" del 9 gennaio u.s, non ha dubbi e ribadisce i suoi interrogativi circa la tempistica dell'azione: "Il direttore dott. Nigri specifica che la questione Pnrr verrà discussa in un tavolo successivo incentrato sull’argomento".

"Perchè rimandare?", specifica Monaco che continua: "Questo incontro improntato sulla situazione emergenza/urgenza del 118, dei PPI e della continuità assistenziale “ESTIVA” , (avete capito bene estiva), perchè è rivolto ai turisti mentre in inverno noi cittadini garganici possiamo anche “schiattare“?

"Dubbi legittimi? Situazione scappata di mano?" Interrogativi che Monaco ripete e che ribadisce: "Hanno pensato di offrire più denari ai dottori per incentivarli a venire nella zona dichiarata "disagiata", come succede alle Isole Tremiti che hanno in inverno (300 abitanti) :

- 5 medici del 118

- 4 medici della guardia medica (Pagati dalla Regione/Asl ).

Per il resto tante chiacchiere e progetti estivi, ma di concreto e sicuro per noi residenti Garganici il nulla assoluto".

E conclude: "Fare “ancora” un tavolo per il PNRR è un’ammissione di colpa: dovremmo essere nella fase esecutiva, quindi non c’è stata una programmazione “seria”. Si parla dell’estate e intanto è stata tolta la guardia festiva annuale a San Menaio, attiva da tre anni.

Dobbiamo ancora essere incudine o vogliamo finalmente diventare martello? Chiedo a tutti di scrollarci di dosso questo torpore e questa rassegnazione e cominciare ad agire …"



150 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page