L'Associazione Avvocati Garganici festeggia i suoi primi 20 anni

Aggiornamento: 13 mar

In occasione del XX anniversario della costituzione dell’Associazione Avvocati Garganici, nella chiesa madre di Vico del Gargano, subito dopo la santa messa celebrata per commemorare gli avvocati e le avvocate scomparsi in questo ventennio ed appartenenti alla detta associazione, il presidente, avv. Giovanni Maggiano, alla presenza dei sindaci di Rodi Garganico, Vico del Gargano, Peschici, Ischitella, Carpino e Cagnano Varano, del Procuratore della Repubblica di Foggia, dott. Ludovico Vaccaro, del presidente del Consiglio degli avvocati di Foggia, avv. Gianluca Ursitti, ha rilasciato la seguente dichiarazione:

“Il mio pensiero, oggi, non può non andare anche a tutti quei colleghi e, soprattutto, colleghe di questo territorio, che in questi ultimi anni, anche a causa della chiusura della nostra sezione distaccata di tribunale, sono stati costretti ad abbandonare la professione di avvocato.

Molti, hanno optato per l’insegnamento. Alcuni, sono stati addirittura costretti ad emigrare in altre regioni. Quello che gli è successo, anzi che ci è successo, non è assolutamente giusto. Chi di noi continua oggi ad esercitare la professione di avvocato risiedendo in questo territorio, continua a farlo con gravissime difficoltà, sacrifici, pericoli e privazioni. Oltre a sobbarcarci, in alcuni casi, fino a 10.000 chilometri al mese, percorsi su strade piene di curve, di buche e di gallerie chiuse, con il prezzo del carburante ormai alle stelle, siamo costretti ad alzarci quasi tutte le mattine anche alle quattro, per recuperare quelle tre o quattro ore che ogni giorno perdiamo per gli spostamenti. E, soprattutto, penso che vadano ritenute delle vere eroine, le nostre colleghe che riescono a coniugare gli impegni di madri e mogli con l’esercizio della professione di avvocato di questo territorio, del territorio, non mi stancherò mai di ripeterlo, più penalizzato a livello nazionale dalla riforma della geografia giudiziaria. A queste colleghe ed a tutti noi avvocati del Gargano nord, auguro che questa condizione di grande difficoltà possa al più presto rappresentare solo un ricordo. Io ed il Direttivo AAG, daremo sempre il massimo affinchè questo possa accadere il prima possibile”.

Alla fine della cerimonia sono state consegnate ai sindaci presenti una pergamena di riconoscenza ed una targa al prof. Avv. Enrico Follieri per aver garantito e reso effettivo il servizio giustizia per la Comunità garganica.


XX ANNIVERSARIO COSTITUZIONE AAG:

Intervento del Presidente, avv. Giovanni MAGGIANO


IL 12 MARZO 2002, 32 avvocati di questo territorio, si sono ritrovati nello studio del notaio Gentile, di Rodi Garganico, per costituire l’Associazione Avvocati Garganici.

Essi erano:

  1. Radoia Ugo +

  2. Agricola Eustachio

  3. Merolla Giuseppe

  4. Savastano Raffaella

  5. Afferrante Domenico

  6. Apruzzese Giuliano

  7. Bergantino Giuseppe

  8. Colafrancesco Annunziata

  9. D’Andola Venanzio +

  10. De Carlo Mauro

  11. De Cristofaro Mario Nino

  12. Del Priore Sabatino

  13. De Majo Nicola

  14. Dentale Michele

  15. De Petris Fabio Pio

  16. De Rosa Ivano

  17. Di Nauta Matteo

  18. Draicchio Filomena

  19. Fiorentino Massimo

  20. Iovane Giuliano

  21. Lanzetta Raffaele +

  22. Losito Maria Cesarea

  23. Maggiano Giovanni

  24. Mastromatteo Fiorenzo

  25. Mastromatteo Maria Grazia

  26. Merolla Gaetano

  27. Monaco Domenico

  28. Ricucci Alfredo

  29. Stefania Giuseppe

  30. Tortorella Antonio Giuseppe

  31. Biscotti Vittorio

  32. Simone Mario Giuseppe

Sono passati esattamente vent’anni da quel giorno.

Per noi oggi è sia un giorno di festa ma, anche, di ricordi, tristi, malinconici e nostalgici.

Ricordi di quei colleghi e colleghe che in questo ventennio ci hanno lasciati, in alcuni casi, non solo prematuramente ma anche tragicamente, e di riflessioni sulla nostra condizione di vita professionale.

L’elenco degli avvocati appartenenti alla nostra associazione scomparsi in questo ventennio, è purtroppo lungo.

Per questo motivo sarò costretto, nel ricordarli, ad essere il più possibile sintetico con la precisazione, però, che ognuno di loro avrebbe meritato molto più tempo, ed è per questo, che mi scuso anticipatamente.

Il primo grande lutto della nostra associazione è rappresentato dalla scomparsa dell’avvocata

CARNEVALE ROSANGELA,

di Rodi Garganico.

Rosangela, infatti, è scomparsa all’età di 49 anni il 13.6.2002. E’ stata una professionista apprezzata dall’intero Foro, poiché era preparata, umile, sensibile e disponibile ad ascoltare i problemi altrui. Si è sempre impegnata al massimo nel difficile percorso della donna professionista, cercando di coniugare al meglio il rapporto tra lavoro e famiglia. A settembre del 2002 l’associazione avvocati Garganici, Presidente l’avv. Sabatino del Priore, ha disposto di intitolarLe la sala avvocati del Tribunale di Rodi Garganico. Nonostante il lungo tempo trascorso dalla sua prematura scomparsa (ormai vent’anni), Rosangela continua a vivere nel ricordo di noi colleghi e di chi l'ha conosciuta e amata.

APRUZZESE GIOVANNI (+ 15.1.2005)

L'avv. Giovanni Apruzzese, di Vico del Gargano, socio onorario della nostra associazione, è scomparso nel 2005 a 84 anni. Ha esercitato la professione a partire dai primi anni 50 e fino al 1992. Sono gli anni in cui i presidi di giustizia nel Gargano Nord sono rappresentati da tre Preture (Vico del Gargano, Rodi Garganico e Vieste) e dal Tribunale di Lucera oltre che dai Giudici Conciliatori presenti in ogni Comune.

L'avv. Apruzzese ha operato avvalendosi per lo più della efficiente Pretura di Vico del Gargano e di quella di Rodi Garganico.

Inoltre, ha patrocinato dinanzi al tribunale di Lucera. Per chi non era dotato di un mezzo proprio, all’epoca bisognava svegliarsi all’alba, prendere la Ferrovia Garganica a San Menaio con direzione Foggia, e da qui altro treno per Lucera. In alternativa, ci si poteva avvalere, così come spesso accadeva, della collaborazione di un collega di Lucera.

Non ho avuto la fortuna e l’onore di conoscere personalmente l’avv. Giovanni Apruzzese. Ma essendo padre del nostro amico e stimato collega Giuliano Apruzzese, e poiché i figli, in genere, sono l’espressione dei padri, devo dedurre che è stato un avvocato preparato, molto rispettoso dei colleghi ma al tempo stesso ligio ai suoi doveri professionali, in poche parole una gran bella persona.

CAPPUCCILLI BRUNO (+ 20.1.2005)

L’avv. Bruno CAPPUCCILLI, scomparso nel 2005 a 87 anni, è stato Toga d’oro e socio onorario della nostra associazione. Ha svolto per oltre trent’anni la funzione di vice pretore a Vico del Gargano, mostrando sempre equità, spirito di giustizia e profonda conoscenza della legge. Molto legato al suo territorio che ha vissuto intensamente coltivando i suoi grandi hobby: la caccia e la pesca. Raggiunse una grande notorietà nella comunità garganica. Ancora oggi, a distanza di 17 anni dalla sua scomparsa, il suo ricordo resta vivo nel cuore e nelle coscienze di chi ha avuto la fortuna di incontrarlo e frequentarlo, tra cui anche chi vi sta parlando che ha sempre visto in lui un padre professionale, oltre che una figura a cui ispirarsi.

GRANIERI MARCO (+ 13.2.2009)

L’avv. Marco Granieri, di Vico del Gargano, è scomparso a 32 anni, insieme all’avv. Raffaele Lanzetta, in quel tragico ed assurdo incidente stradale del 13.2.2009.

Era un giovane collega preparato, studioso, intuitivo. Si era abilitato alla professione come il più bravo della sessione di esami.

Nella vita, come nel lavoro, era sempre riservato, mai presuntuoso e aperto al confronto.

Spesso ti convinceva delle sue ragioni, portandoti a condividerle, senza mai imporle. Già dal periodo della pratica e, successivamente, nel corso della breve carriera professionale, si aveva dapprima l’impressione, e poi la certezza, di confrontarsi con chi approfondiva le questioni e trovava le giuste soluzioni, nonostante la giovane età.

Un giovane collega, innamorato della sua professione tanto da trovare la morte proprio perché desideroso di scoprirla e viverla il più possibile. Certamente tra i migliori professionalmente. Nella vita era riservato, ma se avevi la fortuna di diventargli amico, il rapporto diventava stretto, confidenziale, senza riserve.

LANZETTA RAFFAELE (+ 13.2.2009)

L’avv. Raffaele LANZETTA, di Vico del Gargano, nato il 5.8.1967, esattamente 8 giorni dopo chi vi sta parlando, è scomparso il 13.2.2009, a 42 anni.

Dire di Raffaele in poche battute è impresa titanica: istrionico, musicista, cantante, amico di tutti anzi, come amava dire lui, cumpàgn di tutt, generoso, latinista e linguista, giurista raffinato e ciò nonostante, con tanta voglia di imparare… una vita vissuta a 78 giri mentre il mondo girava a 33.

Raffaele era l’orgoglio di suo padre, il dott. Mario Lanzetta, nostro pretore per tanti anni.

Della nostra generazione, non ho dubbi, il migliore.

Raffaele è stato il punto di riferimento di molti oggi presenti in questa chiesa, il collega e l’amico al quale rivolgersi nei momenti di difficoltà. L’avvocato che ti spiegava la tesi difensiva e capace, quando tu gli chiedevi dove l’avesse tirata fuori, di dirti: “me l’hai detto tu”!

Ha lasciato il segno, Raffaele, ed è presente nella memoria di ciascuno di noi, come se ci fossimo appena incontrati.

Raffaele, mancato sul campo, mentre andava a discutere una importante causa in cassazione.

Un cavaliere epico, come fu definito da uno scritto che, in memoria sua e di Marco, era intitolato “L’avvocato e la cassazione”.

Ed un cavaliere epico è stato, davvero!

MATASSA GIUSEPPE (+ 12.8.2010)

L’avv. Giuseppe Matassa, di Vico del Gargano, socio onorario della nostra associazione, è scomparso nel 2010 all’età di 89 anni.

Persona molto colta e raffinata, ha svolto regolarmente la professione con impegno e dedizione.

STEFANIA ORAZIO (+ 10.10.2010)

L’avv. Orazio STEFANIA, di Cagnano Varano, socio onorario della nostra associazione, è scomparso nel 2010. Professionista molto preparato, che non si arrendeva mai. Badava alla sostanza dei problemi. Il suo forte carattere, molto spesso, lo portava a scontrarsi con i Magistrati. Nel 1975, era il solo avvocato che operava con grandi successi a Cagnano Varano, centro che, in quel periodo, contava ben diecimila abitanti.

FIRMA TOMMASO (+ 21.11.2012)

L’avv. Tommaso Firma, di Vico del Gargano, socio onorario della nostra associazione, è scomparso nel 2012 a 98 anni. Ha svolto la professione senza tralasciare il suo essere imprenditore agricolo e coltivando i suoi hobby, tra i quali soprattutto la caccia.

RADOIA UGO (+ 6.11.2014)

L’avv. Ugo RADOIA, di Rodi Garganico, scomparso nel 2014 a 72 anni, ha svolto con grande passione la professione di avvocato ricoprendo, per lunghi anni, anche la funzione di Vice Pretore a Vico e a Rodi.

E’ stato il primo firmatario dell’atto costitutivo della nostra associazione.

Ricordare Ugo è ricordare la spensieratezza e la giovialità. Colui che ha sempre affrontato gli impegni della vita all’impronta della sensibilità verso gli altri. Sempre pronto a condividere le iniziative per la difesa del territorio ed a valorizzarne la sua appartenenza

D’ADDETTA IGNAZIO (+ 13.12.2018)

L’avv. Ignazio D’ADDETTA, di Vico del Gargano, è scomparso nel 2018, a 84 anni. Ha dimostrato grande attaccamento al proprio lavoro ed attenzione alle pratiche affidategli.

TOMA ANTONELLA (+1.6.2021)

Antonella Toma, di Ischitella, la giovane e cara Antonella, moglie del nostro caro amico collega, Eustachio Agricola, e madre di una splendida bambina in tenera età, non ha avuto il tempo per mostrare tutte le sue qualità essendo prematuramente scomparsa il 1.6.2021, a 39 anni.

Gioviale, sempre sorridente ed allegra, amava il suo lavoro del quale voleva imparare ogni piccolo segreto.

Acuta, attenta, mi piace ricordarla seduta in un’aula penale dove non avrebbe avuto apparentemente interesse a trovarsi, per ascoltare perché, così diceva: “Se ascolto, imparo”.

La malattia l’ha portata via prima che potesse dimostrare tutto il suo valore.

D’ANDOLA VENANZIO (+ 4.11.2021)

L’avv. Venanzio D’Andola, di Vico del Gargano, scomparso il 4.11.2021, a 64 anni, è stato un uomo a suo modo geniale e di grande cultura. Il suo sapere letterario spaziava dalla narrativa alla saggistica, dalla storia alla filosofia, dalla geografia alla psicologia. Non disdegnava la cinematografia e la musica. Amava la compagnia ed i momenti conviviali.

Pur avendo rivestito per qualche tempo le funzioni di Vice Pretore presso la Pretura di Vico del Gargano, Venanzio è stato soprattutto un Avvocato che ha esercitato la sua professione con onore, dignità e dedizione fino all’ultimo giorno, perfettamente consapevole della importanza del ruolo dell’Avvocato che nelle vicende umane, rappresenta, e come tale viene avvertito, l'unico porto sicuro in cui potersi riparare dalle tempeste della vita.

L’avv. Venanzio D’Andola, è stato a suo modo un "combattente", un professionista competente, serio, puntuale e meticoloso ed anche, talvolta fastidiosamente puntiglioso, nei confronti dei colleghi. Ma da ogni confronto professionale, che in molti casi diventava una vera e propria "battaglia", a prescindere dall’esito dello stesso, se ne usciva reciprocamente migliorati.

GALULLO GIUSEPPE (+ il 19.12.2021)

L’avv. Giuseppe Galullo, nato a Rodi Garganico nel 1957, dopo aver frequentato le scuole elementari nel paese natio e le medie presso il Convitto Bonghi di Lucera, ha conseguito brillantemente la maturità classica in Vico del Gargano, per poi iscriversi al corso di laurea in giurisprudenza presso l'università di Teramo.

Subito dopo la laurea ha frequentato importanti studi legali romani, tra cui il prestigioso studio legale Mancini. Ha esercitato la professione prima a Pescara, trasferendosi poi definitivamente nella sua amata Rodi.

Brillante avvocato, ha lasciato la professione per dedicare gli ultimi anni della sua vita all’imprenditoria turistico-alberghiera.

Penna eccellente, grande acume, uomo di grande ingegno. E’ scomparso il 19 dicembre 2021, a 64 anni, lasciando un vuoto incolmabile nella sua famiglia e in quanti lo hanno stimato.

VOTO ANTONIO (+ 21.2.2022)

L’avv. Antonio Voto, di Ischitella, è l’ultimo grande lutto della nostra associazione.

E’ deceduto solamente 19 giorni fa, a soli 39 anni, lasciando una moglie ed un figlio in tenerissima età.

Ho conosciuto Antonio nel corso del 2013, in occasione delle giornate e nottate passate insieme a presidiare il Tribunale di Rodi Garganico, nel vano tentativo di non farlo chiudere. Momenti unici e ritengo irripetibili. Noi, operatori di giustizia, ci stavamo opponendo allo stesso sistema di cui facevamo parte, per far riconoscere i nostri diritti e quelli della nostra comunità, rischiando uno scontro con le forze dell’ordine.

E Antonio, l’avv. Antonio Voto, era lì con noi.

Ricorderò sempre la sua semplicità, educazione, la sua professionalità e correttezza, doti note e riconosciute da tutti i colleghi del circondario.

************************

Vanno pure ricordati, benché scomparsi prima della fondazione della nostra associazione, anche l’avv. Tommaso Sanzone, scomparso nel 1996, l’Avv. Ettore Agricola, nel 1998 e l’avv. Agostino Ricucci nel 2001. Questi tre colleghi hanno sicuramente rappresentato delle figure di primo piano dell’avvocatura Garganica. Tutti e tre hanno svolto, per diverso tempo, la funzione di Vice Pretore. All’avv. Ettore Agricola, poi, socio onorario della nostra associazione, a settembre 2002 è stata intitolata l’aula delle udienze del Tribunale di Rodi Garganico.





211 visualizzazioni0 commenti