top of page

L'arte diventa "preziosa" con i capolavori di Gioje

Gioje è una designer.

Un’artigiana orafa che ha esaltato la sua creatività nell’arte della pittura, della scultura e del restauro.

Gioje: nomen omen!

Lo pseudonimo ci conduce a Giovanna Iervolino, peschiciana, garganica, artista dalle molteplici manualità che ha trasformato il suo negozio di antica tradizione familiare in un vero e proprio laboratorio di idee e di novità.

Grazie al suo estro ha saputo trasformare preziose lastre d’oro e d’argento in corone, madonnine, statuette sacre e icone pregiate.

Ha saputo raccontare la «Montagna del sole», con tutti i suoi protagonisti religiosi, passando dal sacro al profano.

Tra i tanti lavori già realizzati citiamo la Madonna di Loreto, la Madonnina del mare, lo scettro di Sant’Elia, la Torre del Ponte, san Michele Arcangelo e altri ancora, tra un restauro e una minuziosa ricostruzione.

Tra le sue ultime fatiche un prezioso medaglione ispirato alla Madonna Orante di Kàlena.

«Creare gioielli è una passione e un modo diverso di narrare ed esprimere l’arte orafa» commenta Giovanna mentre è alle prese con la sua ultima opera.

«Sarà una sorpresa che svelerò tra qualche giorno, dedicata a tutti gli innamorati e in particolare ai vichesi.»

Non possiamo che aspettare, dunque, l’ultimo suo «gioiello» che si tinge di un alone di mistero divino!





395 visualizzazioni0 commenti

Comments


bottom of page