top of page

LAZZARO, IL RITORNO!

Intervista (semiseria) al nostro Leonardo Angelicchio


Ritornare a sorgere.

Per gli amici Leo Lazz, oggi un nuovo nome, una nuova vita musicale.

Ma chi sei?

«Abbandonare la paura che ci paralizza per tornare a vivere con occhi nuovi. Quando tutto è più chiaro si può osservare il mondo da un'altra prospettiva che per me prende forma in una nuova veste, in nuove canzoni, in un nuovo nome: Lazzaro.

E come lui c'ero prima, ci sarò dopo, oppure non sono mai esistito: "il mondo è tutto un circo, nessuno sa chi sei..." Non vedo l'ora di condividere tutto questo con voi.


Questa volta l’hai combinata grossa!

Non solo hai cambiato nome ma hai tirato fuori un brano incredibile.

Complimenti Leo, anzi scusami, Lazzaro!

«Dopo una pausa per varie e motivate ragioni, vedi pandemia e stravolgimenti dell’ordine mondiale, ho voluto fortemente ritornare!

«Resta qua» da ora è fuori ovunque!

Il primo brano di questo mio nuovo viaggio da oggi è disponibile su tutte le piattaforme digitali."


Hai fatto tutto da solo?

«Magari. devo ringraziare innanzitutto a Fabrizio Solinas e Antonio Montecucco di Solid Records che lo hanno reso materialmente possibile, distribuito in digitale da Believe e con BIG TIME - Ufficio Stampa per la musica che ne cura la comunicazione.

Un lavoro incredibile, prodotto da Taketo Gohara che abbiamo voluto fortemente al timone di questa nave, con Niccolò Fornabaio suo assistente di studio.

Accanto a me, inoltre, ci sono sempre stati Massimiliano Salina alla batteria, Fabio Sirna alle chitarre e Antonio Montecucco al basso: la nostra storia iniziata ormai molti anni fa, tra pause volute o forzate, arriva oggi a compimento. Senza dimenticare il mio fedele Danilo Nobiletti a spalleggiarmi nella parte autorale e la supervisione del maestro Vincenzo Costantino».


Tutti musicisti affermati, ma tu con questo brano hai davvero raggiunto livelli altissimi. Lo sapevamo già, ma «Resta qua» è più che una conferma.

«Sono contento che il brano ti sia piaciuto. E’ stato un lavoro di squadra e di grande passione per la musica. A questa squadra meravigliosa, in studio si sono aggiunti musicisti del calibro di Alessandro Asso Stefana al Philicorda, Mauro Ottolini ai fiati e la #edodeaensemble, splendida orchestra d'archi di quattordici elementi, diretta dal maestro Stefano Nanni, per il quale non servono parole.

Infine, a dare sostegno alla mia voce si sono aggiunti i cori della leggenda Ronnie Jones e della bravissima Stephanie Océan Ghizzoni."


Molto bella la copertina.

«La copertina è un'opera d'arte disegnata da Fabrizio, la metà figurativa e visionaria della famiglia Solid Records, concentrando in un'immagine il significato intero della canzone. Insieme al maestro Bruno D'elia ha poi dato vita a immagine ideando un visual video sublime e surreale: sarà solo l'inizio di una collaborazione che durerà nel tempo, ne vedrete delle belle...»


Quali sono le tue impressioni a pochi giorni dal lancio?

«Ottime. Devo dire che un po’ era nell’aria ma non mi aspettavo tanto interesse e tanta condivisione.

È stata una sofferenza tenere in serbo tutta questa meraviglia nell'attesa del momento giusto, ma «Resta qua» non è solo il titolo del brano, l'abbiamo scelto insieme ad Antonio e Fabrizio come una dichiarazione d'intenti: la strada è stata lunga e faticosa, ma ora siamo qui e ci vogliamo RESTARE, per un bel po'.

Ma da questo momento è soprattutto VOSTRA: ascoltatela, fatela ascoltare, fatela girare, la trovate a questo link: https://bfan.link/LazzaroRestaQua."


Ottimo lavoro. Però non farci aspettare più tanto tempo!

Michele Lauriola






184 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti
bottom of page