top of page

Un giovane Carabiniere vichese tra gli eroi del fango di Faenza

La furia dell'acqua non si placa in Pianura Padana.

Le immagini che giungono dai media e dalla rete sono devastanti e testimoniano il grave momento che i nostri fratelli del nord stanno attraversando.

Moltissime le testimonianze di giovani studenti vichesi ed emigrati, che attraverso i più disparati mezzi, fanno sapere di stare bene.

Intanto la macchina dei soccorsi, che non si è mai fermata, registra anche qualche buona notizia.

Molte le vite umane tratte in salvo grazie all'azione eroica di Carabinieri, Vigili del Fuoco e Forze dell'Ordine impegnate nelle operazioni di salvataggio e di messa in sicurezza della popolazione.

Abbiamo riconosciuto nei video il giovane Carabiniere Nicola Libertazzi, figlio della nostra comunità, impegnato nell'acqua alta a trasportare a spalla un abitante di Faenza.

Nicola, Carabiniere in servizio a Faenza, è figlio del già Sovrintendente Capo dell'Arma, Michele Libertazzi, in servizio a Vico del Gargano per tanti anni.

Istruttore paracadutista, Nicola ha sempre dimostrato un grande coraggio e uno spirito di abnegazione che in questo drammatico momento, può fare la differenza, caratteristica di tutti i nostri Carabinieri.





1.067 visualizzazioni0 commenti
bottom of page