• Michele Lauriola

A volte ritornano...


A volte ritornano... Informazione, distribuzione gratuita, impegno civico, comunicazione e tanta... speranza. Ci siamo lasciati così... Nel frattempo Facebook, You Tube, Instagram, Twitter, hanno stravolto il modo di comunicare dell’intero pianeta. Oggi, rispetto al passato, siete tutti più aggiornati, informati e interattivi, protagonisti di una vera e propria rivoluzione social: «il mondo è bello perché avariato». Con il nuovo Fuoriporta vogliamo promuovere le eccellenze, stimolare le potenzialità, pubblicizzare le capacità imprenditoriali, le aziende, gli operatori economici, turistici, gli artigiani e tutti coloro che fanno «muovere» l’economia del nostro Gargano. Alcune pagine azzurre saranno interamente dedicate agli inserzionisti, anima vera del mondo del lavoro, motore trainante di un’economia non solo estiva, capaci di garantire una infinità di servizi 365 giorni l’anno. Ascolteremo le loro coraggiose storie commerciali, sperando in una contagiosa condivisione di quella tanto vituperata cultura d’impresa. In un mondo globalizzato e ipertecnologico, l’immediatezza della notizia e dell’informazione si muove ad alta velocità. Siamo sommersi, letteralmente invasi...da notizie. Saranno vere, saranno false? «Fermare la dittatura del WEB» per dirla alla Paolo Bonolis, che proprio a Vico ha voluto lanciare un mezzo grido d’allarme. Affidarsi alla carta stampata, significa toccare con mano, sentire l’odore della stampa; vuol dire anche riprendere una pagina già sfogliata, riflettere magari in «differita...» Una notizia verificata, o una notizia responsabile, di interesse pubblico, non diffama, non proferisce odio, non «denigra» l’operato di chicchessia. Non ci resta che ben sperare...


267 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti