I Carabinieri e il controllo del territorio

VICO DEL GARGANO:

CONTROLLI STRAORDINARI DEL TERRITORIO.

9 SANZIONI ANTICOVID – 4 DENUNCE ALL’AUTORITA’ GIUDIZIARIA E 50 SANZIONI ELEVATE AL C.D.S. “SALVAVITA”


Nei recenti fine settimana, i reparti della Compagnia Carabinieri di Vico del Gargano hanno svolto una serie di controlli sul territorio, per verificare il rispetto delle norme covid anti assembramento e prevenire gli incidenti stradali accertando l’osservanza delle norme “salvavita” del Codice della Strada.


I Carabinieri, ascoltando le preoccupazioni dei cittadini e dei sanitari impegnati nella campagna vaccinale, pattugliavano le aree vicine agli esercizi pubblici dove, in particolare, nei giorni di venerdì, sabato e domenica, si snoda la “movida” ed il desiderio di divertirsi induce ad una minor attenzione sanitaria. Particolare attenzione è stata anche rivolta al pericolo che alcuni portino coltelli e oggetti atti ad offendere, la cui immediata disponibilità potrebbe provocare gravi eventi, specie in ambienti ove si fa uso di droga ed abuso di alcolici.

I servizi delle Stazioni Carabinieri di Vico del Gargano, Cagnano Varano, Carpino, Rodi Garganico, Ischitella, Peschici e della Sezione Radiomobile, durante le perlustrazioni sanzionavano 1 locale in Ischitella per il mancato rispetto dell’orario di chiusura e 4 giovani in Cagnano Varano e 4 in Ischitella, assembrati, che senza mascherina, non rispettavano le distanze di sicurezza.

Nell’ambito dei controlli, in Carpino veniva deferita una signora del luogo che, in quarantena obbligatoria per positività covid 19, passeggiava sulla pubblica via di quel centro, mentre in Rodi Garganico un soggetto, con precedenti di polizia, è stato denunciato poiché inottemperante al foglio di via con divieto di ritorno in quel comune, impostogli nel mese di dicembre per ragioni di sicurezza pubblica.

In Vico del Gargano, un giovane, con precedenti di polizia, veniva deferito perché trovato in possesso di un coltello a serramanico della lunghezza di 17 cm. Immediato il sequestro dell’arma.

Ai fini della sicurezza stradale, i Carabinieri elevavano 50 contravvenzioni al codice della strada, con conseguente detrazione di punti, riguardanti l’obbligo di indossare le cinture di sicurezza, l’uso del cellulare alla guida, la mancata copertura assicurativa e revisione dei veicoli.

I Carabinieri di Cagnano Varano unitamente alla Sezione Radiomobile, a seguito dei servizi coordinati per verificare, mediante l’etilometro, l’abuso di alcol durante la guida, deferivano un 28enne del luogo, con precedenti di polizia, sorpreso alla guida di un’auto con un tasso alcolemico molto superiore al consentito, sanzionandolo inoltre per la violazione delle norme anticovid avendo violato l’orario del “coprifuoco”.



65 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti