Polvere di stelle...

Polvere di stelle. Cross Gargano Club.

…” chi non Cross non Natura “…

Una pagina di vero Sport racchiusa in un pugno di anni, fra la metà degli anni 70 e 80, che lanciò il nome di Vico del Gargano nel mondo dello Sport nazionale.

Il sostegno del CONI, quello della Federazione Motociclistica Italiana e di tanti amici sparsi nei club di Cross in tutte le regioni italiane.

Un mondo vivace, amico, sempre pronto alle novità con il quale abbiamo scritto pagine di vita, di gioia, di fratellanza. Vico del Gargano era diventato il punto obbligato di ogni calendario sportivo motociclistico. Il segno di un cambiamento, anche culturale, che avvicinò il popolo delle due ruote alla scoperta del Gargano. I protagonisti sono ricordati nei verbali delle decine, centinaia di gare realizzate al “ Cerro Grosso “.

Fra tutti Tonino Lapomarda, sfidando lo scetticismo generale. Quella paziente, affabile, persona del primo Direttore di gara, Italo Longo, di Pietramontecorvino, che ci prese per mano e ci guidò nei segreti del motocross facendoci compiere i primi passi. L’Indimenticabile “ Presidente “, Domenico Bergantino, capace di superare ogni ostacolo, piccolo o grande. Il lavoro dell’infaticabile Michele Della Donna sul tracciato della pista, pronto con la sua pala meccanica ad ogni modifica, curva, appoggio, pendenza, spianamento.

Il segretario Rocco Vitale, superpreciso, guai a sbagliare un indirizzo, dimenticare un nome, il numero telefonico di un club. Ti cazziava per un mese intero.

I club, famosi, blasonati, dal Trentino, Marche, Lazio, Campania, Puglia, Toscana. Le premiazioni con le decine di coppe di ogni dimensione dell’amichevole, molto amichevole, ditta Cetola di Lucera.

Alcuni nomi di piloti in gara: Vinelli, Tio Pepe, Fiore, Antonello Dattoli, Della Donna e centinaia di altri crossisti che ricordano con nostalgia il Gargano e il campus organizzato sulla collina alla periferia di Vico del Gargano.

Il paese fece la conoscenza con il turismo sportivo; dal venerdì alla domenica, bar, pizzerie, ristoranti accoglievano i piloti con tutto il seguito di fidanzate, amici, familiari, meccanici, sponsor. Una carovana festosa e spensierata che puntualmente seguiva il calendario e gli appuntamenti del Cross Gargano Club. Solo ricordi? Chissà!


di Michele Angelicchio


Riproduzione vietata - foto dell'autore






100 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti