top of page

Raffaele Sciscio lascia la Lega!

Il perchè di una decisione presa subito dopo le elezioni politiche.


«Nessun rispetto per la base. La politica non è imposizione».

E’ questo il commento del Vice sindaco del Comune di Vico del Gargano, Raffaele Sciscio, dopo il voto del 25 settembre che ha lasciato tutti un po’ perplessi.

«La Lega ha sbagliato le candidature, continua Sciscio, e non è più lo stesso partito degli ultimi anni. Avevamo condiviso un’idea di sviluppo e di territorialità che andava oltre l’appartenenza al nord o al sud, ma a quanto pare i vertici regionali non hanno apprezzato il lavoro dei militanti della prima ora e di quanti hanno creduto al progetto sul Gargano», ed ammette: «Ci siamo fidati dei dirigenti ma hanno deluso portando il partito a percentuali al di sotto delle aspettative».

Raffale Sciscio inoltre dichiara: «Nonostante la vittoria del partito nella coalizione di centro destra che fa ipotizzare a ruoli importanti nel governo del paese, in controtendenza ho deciso di farmi da parte e scegliere un percorso politico in completa autonomia.

Da oggi rimetto la tessera nelle mani del Segretario, a cui auguro di continuare il buon lavoro svolto fino ad oggi, e di espletare al meglio le funzioni politiche al di là del dato elettorale nazionale.

Con tutto il rispetto per la persona e per il ruolo di Consigliere Regionale di Joseph Splendido, ci aspettavamo la candidatura del nostro Segretario Provinciale Daniele Cusmai, attivista della prima ora e instancabile coordinatore. I suoi risultati pregressi sono sotto gli occhi di tutti».

Dunque Sciscio lascia la Lega ma ci fa sapere che non intende vestire una nuova casacca.

La sua è più un’azione di protesta nei confronti dei dirigenti regionali che a suo dire «mortificano» il lavoro delle forze politiche locali e che non lo vede più in sintonia con l’iniziale idea progettuale.

«Oggi, conclude Raffaele Sciscio, lascio un partito ma non rinnego l’amicizia con un gruppo di uomini e donne con cui ho percorso insieme un breve ma pur sempre interessante cammino. Auguro a ciascuno di loro ogni bene. Come pure, il mio augurio, a tutto il gruppo dirigente di Vico del Gargano che ha dimostrato piena maturità e lungimiranza politica».






1.393 visualizzazioni0 commenti
bottom of page