NUOVI STRUMENTI PER EVITARE MATASSE LEGISLATIVE SU URBANISTICA E PAESAGGISTICA


Bari, 11 ott. - Il Consiglio Regionale ha finalmente intrapreso una strada di chiarezza in materia urbanistica e paesaggistica.

Lo ha fatto pur non brillando per prontezza e dialettica con i consiglieri di maggioranza e opposizione, finendo per offrire occasioni per animare il dibattito su un tema condiviso dalla maggior parte dell'assise consiliare e che, per questo, era indirizzato a una discussione più pacata e serena.

Si forniscono strumenti più semplici e immediati ai Comuni e si evitano matasse legislative che finora avevano provocato rimbalzi di competenze, inadeguatezza d'interventi, eccessiva speculazione.

Gli interventi approvati vanno nella direzione di riorganizzare e semplificare le procedure in materia di autorizzazione paesaggistica, funzionamento delle Commissioni locali per il Paesaggio e di esercizio delle funzioni delegate in materia paesaggistica.

Il Consiglio si è così adeguato su alcune

disposizioni legislative in materia paesaggistica a seguito dell’entrata in vigore del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale.

Ci sono molte novità su commissioni edilizie, funzioni comunali e strumenti urbanistici (comprese ristrutturazioni e demolizioni).

Trovano nuova consapevolezza normativa anche i Piani Comunali dei Tratturi, già previsti nelle'ambito di assetto regionale previsto dalla legge 4/2013.


19 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710