Tassa di soggiorno a Vico del Gargano: il PD non ci sta

Tassa di soggiorno a Vico del Gargano: il PD non ci sta

Il circolo PD di Vico del Gargano guidato da Nicolino Sciscio: “Più che di una tassa di soggiorno c’era bisogno di una politica per il turismo”

Il Partito Democratico di Vico del Gargano trova assurda l’approvazione della tassa di soggiorno, avvenuta nel Consiglio Comunale del 25 luglio, che entrerà in vigore dal 1 ottobre 2017. Siamo sconcertanti di fronte alla prepotenza di tale decisione, che avrà effetti inevitabili sugli operatori turistici e sui turisti, oltre che sulla nostra economia locale.

Più che di una tassa di soggiorno c’era bisogno di una politica per il turismo, considerata la sua assenza. Si è preferito invece la via più breve, la batosta, quella che si riversa sulle spalle della comunità.

Il Partito Democratico non ha consiglieri all’interno del Consiglio Comunale ma questo non c’impedirà di promuovere iniziative per l’abrogazione del tributo. Intendiamo promuovere da subito una raccolta di firme in tal senso. Invitiamo pertanto le altre forze politiche, le associazioni di categoria, gli operatori turistici e tutti i cittadini a prendervi parte.



30 visualizzazioni
  • LinkedIn Icona sociale
  • Facebook Social Icon
  • Twitter Social Icon
  • YouTube Social  Icon
  • Instagram Social Icon

Nel rispetto della Legge n. 103/2012: il Blog Fuoriporta.info è realizzato unicamente su supporto informatico e diffuso unicamente per via telematica ovvero on line. Tutti i diritti riservati - Riproduzione vietata - Consultabile gratuitamente - Le collaborazioni sono sempre gratuite -  - La responsabilità degli articoli (“post”) e dei video, è dei rispettivi autori, che ne rispondono interamente e legalmente. L’autore di ogni post è dichiarato sotto il titolo dell’articolo.

Ciascun autore si accerterà, prima della pubblicazione del proprio post, della esatta situazione di copyright o copyleft dei materiali che intende inserire, propri o altrui. È responsabilità dell’autore del singolo post accertarsi che non esistano impedimenti di copyright o diritti da assolvere in alcun modo per la pubblicazione del materiale, oppure procurarsi le liberatorie necessarie e inoltrarle alla Redazione. - P. Iva: 02138510710