top of page

Tremiti, isola di San Nicola: devastata l’antichissima cisterna della Meridiana

Tremiti, isola di San Nicola: devastata l’antichissima cisterna della Meridiana, un pozzo di circa 20 metri utilizzato da data immemorabile per raccogliere e conservare l’acqua piovana. E tutti sanno quanto l’acqua sia un bene prezioso soprattutto su di un’isola. Raggiunto al telefono, il sindaco delle Diomedee, Antonio Fentini, esprime tutta la sua amarezza e non solo. “Sono addolorato per il danno inferto in queste ultime ore da ignoti al “Pozzo della Meridiana”, una cisterna ottagonale di inestimabile bellezza, un gioiello del nostro patrimonio culturale e monumentale. L’Amministrazione ha provveduto con immediatezza a sporgere denuncia contro ignoti”.

E’ questo il primo commento di Fentini che aggiunge: ”A tutto c’è un limite, ora basta, non sono, anzi non siamo disposti a tollerare oltre. La nostra terra è sacra, il nostro patrimonio culturale va difeso e valorizzato. Dopo anni di incuria e abbandono l’amministrazione ha programmato e sta iniziando a realizzare, il recupero e la messa a reddito di tutto il patrimonio culturale e monumentale di San Nicola. Mi auguro che questo atto deplorevole, non sia il frutto di qualche sciacallo per sorreggere un disegno politico montato ad arte in questi ultimi periodi. Il limite è stato superato.”

Fonte: L'Edicola del Sud



116 visualizzazioni0 commenti
bottom of page